Stampa

LA GINNASTICA CORRETTIVA

ginnastica correttiva chinesi schienaLa ginnastica correttiva mira a limitare  l’evoluzione dei difetti del portamento in cui siano manifesti i segni evidenti di alterazioni morfologiche strutturali, e a correggere squilibri muscolo-legamentosi che abbiano provocato alterazioni nella forma e nella funzione di uno o più distretti corporei.

La ginnastica correttiva deve seguire necessariamente l’anamnesi e l’analisi posturale attraverso le quali è possibile evidenziare un’attitudine viziata. ginnastica correttiva studio chinesiologicoAttraverso la ginnastica correttiva si possono correggere i paramorfismi ovvero quei difetti del portamento provocati dalla deviazione della colonna vertebrale sul piano sagittale e frontale.
Queste alterazioni sono a carattere reversibile e quasi mai a carattere evolutivo  e sono migliorabili senza deformità strutturali a carico delle componenti ossee.

Un’opportuna ginnastica correttiva, svolta tenendo conto dell’età è provato faccia regredire le alterazioni in quanto lo squilibrio interessa il solo apparato muscolo-legamantoso.

Stampa

GINNASTICA POSTURALE

ginnastica posturale studio chinesiologicoDa tempo è entrata nel vocabolario comune la parola posturologia, ovvero la scienza che studia la postura.

Molte sono le definizioni che negli anni hanno cercato di spiegare cosa s’intense per postura, forse una  delle più complete è quella data dal Proff.re Daniele Raggi:

“La postura è espressione di un vissuto ereditario, di un vissuto personale, della formazione e deformazione culturale, di memorie dei propri traumi fisici ed emotivi (cisti emotive) del tipo di vita e di stress che conduciamo, del tipo di lavoro e di sport a cui siamo assoggettati nel tempo.postura è il modo in cui respiriamo, il modo in cui stiamo in piedi, ci atteggiamo e ci rapportiamo con noi stessi e con gli altri”
e ci fa capire come ogni momento della nostra vita intervenga sulla postura.

Stampa

GINNASTICA VERTEBRALE

ginnastica vertebrale studio chinesiUna colonna vertebrale sana deve avere la possibilità di muoversi in tutte le direzioni e su tutti i piani: in flessione, estensione, rotazione e inclinazione laterale. Quando questi movimenti non sono più svolti con naturalezza e armonia risulta chiaro che è già in atto un problema vertebrale legato ai muscoli, legamenti o ossa.

Le vertebre, sono talmente ben strutturate e  articolate che limitarne i movimenti vuol dire dare inizio ad un processo di  decadimento  e deterioramento non sono della colonna vertebrale, ma anche di tutte le strutture articolari ad essa connesse. La colonna vertebrale è collegata alla testa, al bacino e alle gambe, condiziona ed è condizionata da qualsiasi movimento compreso quello respiratorio.

Questa armoniosa organizzazione dimostra come sia fondamentale per il benessere dell’intero organismo che sia mantenuta la possibilità e la funzionalità del movimento.

I miei riferimenti

Dott.ssa Elena Manea
Dottore in Scienze delle Attività motorie
Via Molinetto, 14 - 36034 Malo (VI)
Via Schio, 75 - 36030 San Vito di Leguzzano (VI)
tel. 377 9695636
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Statistiche

  • Utenti registrati: 1
  • Articoli: 23
  • Visite agli articoli: 773813